sabato 8 maggio 2021

L'Oratorio finalmente RIAPRE!

Dopo quasi 15 mesi l'Oratorio, finalmente, riapre le porte per la libera frequentazione!


A partire da lunedì 10 maggio, dal lunedì al sabato, dalle 15.45 alle 18.00, sarà possibile passare il pomeriggio in Oratorio a giocare, ridere e divertirsi come tanto, troppo tempo, non potevamo fare! Certo, per ora, non tutto sarà come prima: indosseremo ancora le mascherine, ci igienizzeremo le mani all'entrata e rispetteremo tutte le regole che in questi lunghi mesi abbiamo imparato e che troviamo sul manifesto azzurro! 

Per accedere in Oratorio sarà necessario aver consegnato
il Patto di Corresponsabilità (minori)
o l'apposita Autodichiarazione (maggiorenni).

Per garantire una maggiore sicurezza, l'accesso all'Oratorio sarà consentito solo ai minori che abbiano consegnato il Patto di Corresponsabilità firmato dai genitori e ai maggiorenni che avranno consegnato l'apposita autodichiarazione.

NB: Per tutti i bambini e i ragazzi iscritti ai percorsi di catechismo è valido il Patto di Corresponsabilità consegnato a inizio anno. Anche per i maggiorenni rimangono valide le autodichiarazioni già presentate durante quest'Anno Oratoriano.

Chi ne avesse bisogno può scaricare i moduli qui sotto oppure potrà ritirarli in Oratorio da lunedì richiedendoli ai Volontari del Servizio Accoglienza che si occuperanno di garantire il rispetto delle regole che ci permetto di riaprire l'Oratorio in sicurezza (ricordiamo che il Patto di Corresponsabilità dei minori, dovrà essere firmato dai genitori, non dai nonni).

In caso di mal tempo l'Oratorio rimarrà chiuso.

venerdì 7 maggio 2021

Incontro sul Libro del Siracide

Per quanto riguarda la tradizione biblica, a me sembra che in questo nostro tempo sia un tempo adatto per approfondire la conoscenza dei Libri sapienziali, apprezzarne il valore, meditarne i contenuti. In particolare propongo che l’esercizio della lectio assuma come testo il libro del Siracide."
Mons. Delpini
 Accogliendo l’invito del nostro Arcivescovo, la Parrocchia di Burago ha organizzato
DOMENICA 9 MAGGIO ore 16.00
un incontro con don Luca Mazzinghi per introdurci alla lettura e meditazione del libro del Siracide.


Sarà possibile seguire la conferenza con la piattaforma Zoom, per partecipare è necessario scrivere una mail a  antonio.brambilla84.05@gmail.com entro Domenica 9 maggio alle ore 12.00, quindici minuti prima dell’incontro riceverete una mail con il link.



  Don Luca Mazzinghi è presbitero della diocesi di Firenze,
priore di Bivigliano,
docente alla Pontificia Università Gregoriana,
presidente della Società Biblica in Italia


sabato 24 aprile 2021

Triduo pasquale della 4a elementare

 Il triduo Pasquale è stato vissuto molto intensamente dai ragazzi di 4 elementare che si stanno preparando alla prima Comunione. Oltre alla partecipazione alle funzioni pomeridiane abbiamo proposto dei laboratori online per preparare il pane, un calice e un purificatoio.

Con le foto che ci hanno inviato abbiamo fatto questo video che vi invitiamo a guardare.
Buona visione!

mercoledì 31 marzo 2021

Settimana Santa 2021 - Triduo a distanza

Quest’anno il Triduo Pasquale lo potremo celebrare in presenza!
In presenza non significa solamente la possibilità di esserci in chiesa ma soprattutto di essere in comunione con i fratelli e le sorelle della Comunità.

Purtroppo ci saranno persone che, per malattia o per motivi personali, non avranno la possibilità di essere presenti con la comunità celebrante. A loro suggeriamo di seguire il Triduo Pasquale celebrato dal Papa o dal nostro Arcivescovo per rafforzare ancora di più l’appartenenza alla Chiesa universale.

Qui sotto trovate tutte le notizie necessarie per seguire gli appuntamenti del Triduo.

Note utili:

Giovedì Santo

Messa in Coena Domini

Ora Canale Luogo e Celebrante
17.30 ChiesaTv
Youtube
RadioMater
Duomo di Milano
Mons. Mario Delpini

18.00 Tv2000 Basilica di San Pietro
Card. Giovanni Battista Re

Venerdì Santo

Passione del Signore

Ora Canale Luogo e Celebrante
17.30 ChiesaTv
Youtube
RadioMater
Duomo di Milano
Mons. Mario Delpini

18.00 Tv2000 Basilica di San Pietro
Papa Francesco

Venerdì Santo

Via Crucis

Ora Canale Luogo e Celebrante
21.00 Rai1
Tv2000
Piazza San Pietro
Papa Francesco

Sabato Santo

Veglia di Resurrezione

Ora Canale Luogo e Celebrante
18.00 ChiesaTv
Youtube
Duomo di Milano
Mons. Mario Delpini

19.30 Tv2000 Basilica di San Pietro
Papa Francesco

Domenica

S.Pasqua

Ora Canale Luogo e Celebrante
10.00 Tv2000 Basilica di San Pietro
Papa Francesco

11.00 ChiesaTv
Youtube
Duomo di Milano
Mons. Mario Delpini

domenica 28 marzo 2021

Settimana Santa 2021 - Confessioni

La risurrezione di Gesù ci dice che l’ultima parola non spetta alla morte, ma alla vita. Risuscitando il Figlio unigenito, Dio Padre ha manifestato in pienezza il suo amore e la sua misericordia per l’umanità di tutti i tempi. Se Cristo è risuscitato, è possibile guardare con fiducia ogni evento della nostra esistenza, anche quelli più difficili e carichi di angoscia e di incertezza. 
Papa Francesco

 


Martedì 30 marzo ore 20.30

Confessioni Comunitarie

In Santuario a Vimercate

La celebrazione sarà trasmessa sul canale Youtube del Santuario

Giovedì 1 aprile ore 10.00

Confessioni per Elementari e Medie

Oratorio

Venerdì 2 aprile

Confessioni

In Chiesa

Dopo la celebrazione del mattino (8.30) e dopo la celebrazione della Passione del Signore (15.00)

Sabato 3 aprile ore 10.00

Confessioni per le Superiori

In Chiesa

Sabato 3 aprile

Confessioni

In Chiesa

Dopo la celebrazione del mattino (8.30) e dalle 15.00

mercoledì 24 marzo 2021

Settimana Santa 2021 - Farò la Pasqua da Te

Quell'uomo in croce è il segreto della speranza. Perché tutto non è finito lì, non poteva finire lì, su quella croce e ai piedi della croce. La speranza cristiana è più forte del male, più forte della morte perché si affida a un Crocefisso che la morte non ha potuto tenere prigioniero e che in uno splendido e indimenticabile mattino di Pasqua ha "rovesciato" la storia.
La Pasqua è croce e resurrezione. Così ogni Pasqua, in ginocchio, ci rimettiamo davanti a quell'uomo in croce dalle braccia aperte, dalle mani forate… per saper raccogliere briciole di speranza, per noi e per tutti, oggi. Abbiamo un gran bisogno di Pasqua, del Signore Gesù, presente, del divino in noi, della sua energia, del suo respiro. Abbiamo tutti un gran bisogno di speranza, ostinata speranza. Oggi più che mai.
Don Mirko, Fra le tue braccia, Comunità Viva - marzo 2021

Eccoci alle porte della Settimana Autentica, diamo un'occhiata agli appuntamenti che ci aspettano!
Attenzione, quest'anno tutte le celebrazioni del Triduo Pasquale saranno in parrocchia.

Domenica 28 marzo

Domenica delle Palme

8.30 - 10.30 - 18.00
S.Messe con Benedizione degli Ulivi

Martedì 30 marzo

Confessioni Comunitarie

20.30
presso il Santuario di Vimercate

Giovedì 1 aprile

S.Messa nella Cena del Signore

17.00
S.Messa per bambini e ragazzi

Giovedì 1 aprile

S.Messa in Coena Domini

20.30
S.Messa solenne

Venerdì 2 aprile

Le ultime parole di Gesù

8.30

Venerdì 2 aprile

Celebrazione della Passione del Signore

15.00

Venerdì 2 aprile

Celebrazione della Deposizione del Signore

20.30

Sabato 3 aprile

Celebrazione del Mattino

8.30

Sabato 3 aprile

Veglia Pasquale nella Notte Santa

20.00

Domenica 4 aprile

Domenica di Pasqua

8.30 - 10.30 - 18.00
S.Messe nella resurrezione del Signore

Lunedì 5 aprile

Lunedì nell'Ottava di Pasqua

8.30 - 10.30
S.Messe

domenica 21 marzo 2021

#22 – Bellezza


 “Siedi al sole. Abdica e sii re di te stesso.”
Fernando Pessoa 

 “La bellezza salverà il mondo” scrisse Todorov.  

Strano come qualcuno possa aver pensato che una cosa così delicata, così effimera, così personale possa essere il solo mezzo per poter liberare il mondo dai suoi pericoli e diffondere un senso di speranza in grado di farci affrontare ogni situazione avversa. Sia la forza della spada che il timore dell’autorità e persino l’ingegnosità dell’intelletto non sono qualità ritenute capaci di soddisfare un così arduo compito, invece l’ingenua bellezza sì.  

 E se il mondo non fosse solo la Terra in senso stretto, ma una metafora della nostra stessa vita e si traducesse la parola "bellezza" con la capacità di appagare l'animo e di farci star bene alla sola vista, non avremmo forse una spiegazione del perché la montagna faccia così tanto bene?  

 Quanta bellezza c’è nell’immensità dei panorami, nella scelta di mettersi in gioco scacciando la pigrizia di stare a letto, nel salutare ogni sconosciuto lungo il sentiero come fosse un nostro fratello invece di vantarsi di non conoscere neanche i vicini di pianerottolo, nello scegliere di volersi così bene da dedicare la giornata a sé stessi, nel tenere lo sguardo alto su immensi cieli azzurri invece che su anguste mura domestiche?    

 Un po' di questa consapevolezza è intrinseca nel cuore di questa nostra piccola brigata di ragazze e ragazzi che - parafrasando Calvino - ha riconosciuto nell’inferno della vita quotidiana un luogo, quale è la montagna, che inferno non è che per questo ha scelto di farlo durare e di dargli spazio. 

 Così subito alla prima occasione, nel primo giorno di zona gialla del 2021, abbiamo deciso di goderci una bella giornata sulle nostre Orobie. La meta la conosciamo bene, rifugio Nicola sui piani di Artavaggio, solo che quest’anno la neve ci attende fin dal parcheggio della macchina in quel di Moggio. Il sentiero nel bosco è ben tracciato ed è affascinante camminare in uno stretto canale con oltre un metro di neve che gli fa da argine. Arrivati a destinazione ci sediamo sui tavoli del rifugio, ordiniamo delle birre e tra l’incredulità dei presenti accendiamo il fornelletto da campeggio che ci siamo portati per cucinare la pasta. Non c’è vento e, anche se il termometro segna -14° C, il sole ci scalda con un tenero abbraccio dal quale ci facciamo coccolare il più possibile. 

 Stiamo così bene che vorremmo restare lì fermi fino al tramonto, ma c’è tutto il ritorno da affrontare e decidiamo di rimetterci in cammino. Il rientro però ci riporta all’infanzia e presi dall’euforia suscitata dalla splendida giornata iniziamo a giocare: c’è chi tira palle di neve, chi tira fuori un sacchetto di plastica per fare da slittino e lasciarsi scivolare e chi disegna angeli con il proprio corpo. La discesa si trasforma in un trionfo di gioia e risate e per un’ora siamo spensierati e felici come bambini. Cosa chiedere di più da una giornata?  

Simone Sala

I sorrisi smaglianti della nostra piccola combriccola in mezzo alla neve.
Da sinistra: Alessia, Simone e Pietro.


Info Tecniche
Difficoltà
Escursionisti (E) 
Partenza
Maggio (LC)
(890 m s.l.m.)
Arrivo
Rifugio Nicola
(1870 m s.l.m.)
Tempo di
percorrenza
3 h (ascesa)          
Dislivello
positivo
1000 metri

martedì 16 marzo 2021

Emergenza Bosnia - Testimonianza

Come ben sappiamo, in questa Quaresima, la nostra Comunità Pastorale ha scelto di accendere un faro sull'emergenza profughi nei Balcani, in particolare stiamo raccogliendo offerte per il campo profughi di Lipa la cui situazione abbiamo raccontato nel post: Emergenza Bosnia - La situazione.

A quasi tre mesi dall'incendio che ha distrutto il campo di Lipa, la nostra Comunità Pastorale con Commissione Missionaria Decanale, Caritas Decanale e le Acli, organizza un incontro-testimonianza:

Lunedì 22 marzo ore 21.00
Interverrà Sergio Malacrida
Responsabile di Caritas Ambrosiana per i progetti nell'Est Europa.

L'appuntamento sarà online sulla piattaforma Zoom, per partecipare sarà necessario iscriversi inviando una mail a seratabosnia@gmail.com.

Per sostenere i nostri fratelli e sorelle del campo profughi di Lipa ti invitiamo a dare uno sguardo a Emergenza Bosnia - Quaresima di Fraternità, anche sono una piccola offerta, come vedrai, può dare un grosso aiuto.

giovedì 4 marzo 2021

Oratorio in Zona Arancio-Rafforzata

Visto il passaggio della Lombardia in Zona Arancione Rafforzata, in linea con le indicazione della Diocesi di Milano, gli appuntamenti in programma subiranno delle piccole variazioni.



Via Crucis per elementari e medie

Rimanendo chiuse le scuole, i bambini di elementari e medie sono invitati nella chiesetta dell'Oratorio il venerdì pomeriggio alle 16.00 per una piccola Via Crucis.

I momenti di preghiera sono consentiti in presenza e la nostra chiesetta può ospitare fino a 80 persone con più di un metro di distanza l'una dall'altra.

Celebrazioni in Oratorio

Come già ricordato, le S.Messe e i momenti di preghiera, grazie ai più che rodati protocolli di sicurezza, continueranno a svolgersi in presenza. Quindi è confermata anche la celebrazione domenicale delle 10.30 in Oratorio. 

Ritiri di Quaresima 

Tutti i ritiri in programma per questo weekend, 6 e 7 marzo, sono annullati.

Catechismo di ogni fascia di età

Tutti i percorsi di catechismo di elementari, medie e superiori interromperanno gli incontri in presenza, ma i nostri catechisti ed educatori si stanno già attrezzando per tornare agli incontri online.

lunedì 1 marzo 2021

Ritiri di Quaresima

La Pastorale Giovanile della nostra Comunità Pastorale, organizza, in collaborazione con il PIME, un weekend pieno di appuntamenti imperdibili per preAdo, Ado, 18/19enni, Giovani e per tutta la Comunità Educante!
 



Sabato 6 Marzo

Ritiro preAdo

15.15 - Oratorio Burago

Ritiro per tutti i ragazzi dei gruppi PreAdo.

Ritiro Catechisti ed Educatori

16.15 - TeatrOreno

Ritiro per tutti i Catechisti ed Educatori della Comunità Pastorale.


Domenica 7 Marzo

Ritiro Ado e 18-19enni

15.30 - CGCR

Ritiro per tutti i ragazzi delle Superiori. A seguire, S.Messa.

Ritiro Giovani e Comunità Educante

15.30 - CGCR

Testimonianza di un Padre del PIME per tutti i giovani e gli adulti che operano in Oratorio. A seguire, S.Messa.

domenica 28 febbraio 2021

Emergenza Bosnia - Quaresima di Fraternità

Durante la Quaresima organizzeremo una raccolta fondi per far fronte a questa emergenza e rompere il muro di silenzio che è calato su questi nostri fratelli e sorelle, alle porte dell’Europa! Per capire meglio la situazione nel campo di Lipa ti invitiamo a leggere i post Emergenza Bosnia - La situazione.


Per sostenere l’economia locale ed evitare procedure doganali complesse
 e spese di trasporto e sdoganamento costose
 Caritas non raccoglie o spedisce gli aiuti umanitari dall’Italia ma li acquista in loco.

Durante tutte le celebrazioni di questa Quaresima in tutte le Chiese della Comunità Pastorale sarà possibile donare la propria parte, anche ai nostri bambini viene chiesto di compiere qualche rinuncia per poter aiutare bambini e ragazzi del campo di Lipa. Al termine della celebrazione della Domenica in Oratorio verrà chiesto loro di lasciare la propria offerta.

Emergenza Bosnia - La situazione

Sono passate parecchie settimane dall'incendio che lo scorso 23 dicembre ha distrutto il campo di Lipa in Bosnia Erzegovina la situazione continua ad essere drammatica. La metà degli sfollati, circa 400 persone, rimane nelle baracche che loro stessi hanno costruito con ciò che si era salvato dalle fiamme divampate nella tendopoli l’antivigilia di Natale, il 23 dicembre. E anche coloro che, invece, sono riusciti a trasferirsi nell’accampamento allestito nel frattempo dall’esercito bosniaco nella stessa area, non riescono a riscaldarsi adeguatamente, non hanno ancora acqua corrente, elettricità, servizi igienici. A preoccupare gli operatori umanitari è la situazione sanitaria. Nel pieno di una nuova ondata di pandemia di Covid che si sta abbattendo sui paesi di tutta Europa, quasi un migliaio di persone sono costrette a vivere in condizioni igienico-sanitarie pessime, ammassate le une sulle altre ed esposte alle avversità dell’inverno bosniaco.

giovedì 25 febbraio 2021

#21 – Albēdo


“Le montagne, secondo l'angolo di vista, la stagione, l'ora del giorno, lo stato d'animo di chi guarda, o qualsiasi altra cosa, possono effettivamente cambiare il loro aspetto.
Quindi, è essenziale riconoscere che non possiamo mai conoscere più di un lato, un piccolo aspetto di una montagna.”
Nel Segno della Pecora, Haruki Murakami

Dopo settimane interminabili passate nella solita routine lavorativa, si avvicinavano le feste invernali e, con loro, l’idea di riprendere fiato. Un respiro però soffocato dalle ennesime decisioni del governo che, per quanto a fin di bene, trasformano quel respiro in un’apnea agonizzante: saremo in “zona rossa” fino a gennaio. C’è chi se ne frega, chi si lascia sopraffare e c’è invece chi riesce a cogliere l’ultima opportunità ed è così che Pietro invita alcuni amici per un’escursione prima che chiudano tutto per il weekend e le feste. 

Era da tanto che non stringevo gli scarponi ai piedi e la prospettiva di rimetterli per andare in mezzo alla neve da un lato mi preoccupava ma dall'altro mi eccitava: i paesaggi immacolati, i sentieri semideserti e rivedere la montagna nel pieno del suo splendore. Inutile dire quale dei due pensieri alla fine ha prevalso. E così, zaino in spalla e scarponi ai piedi, si risponde al

martedì 23 febbraio 2021

Ho visto il Tuo Amore - Via Crucis per bambini

Da venerdì 26 febbraio, torna la Via Crucis in Oratorio! Ci vedremo fino all'ultimo venerdì di marzo, poi arriverà la Settimana Santa con i suoi appuntamenti!

Gli orari scaglionati delle scuole elementari non ci consentono di incontrarci tutti allo stesso orario, allora, per quest'anno, avremo diversi momenti per la Via Crucis dei Bambini in modo da rispettare gli orari di tutti e le norme anti-covid.

sabato 20 febbraio 2021

Con l'Arcivescovo per l'emergenza Educativa

Anche a seguito di drammatici fatti di cronaca che hanno recentemente coinvolto alcuni adolescenti e in sintonia con l’appello di papa Francesco, che l’8 febbraio – nel discorso al Corpo diplomatico presso la Santa Sede – ha chiesto di non rimanere inerti di fronte alla «catastrofe educativa», il nostro Arcivescovo invita tutta la diocesi ad un momento di preghiera nella prima domenica di Quaresima.

Raccogliamo questo invito,
l'appuntamento è per domenica 21 febbraio alle 20.45
nella chiesa parrocchiale
o nelle altre chiese della Comunità Pastorale.


Posso chiedervi di condividere lo strazio dell’impotenza?

venerdì 19 febbraio 2021

Quaresima 2021 - Ho visto il tuo Amore

Ho visto il Tuo amore, l'ho visto e mi sono stupito di quanto sia grande!
Voglio imparare ad amare così, allo stesso modo, per avere occhi come i tuoi, pronti al perdono, ricolmi di carità verso tutti, soprattutto verso chi soffre, è povero o solo.
Ho visto il Tuo Amore, Via Crucis per i ragazzi

La Quaresima è il cammino che ci accompagna alla gioia della Pasqua, ma non è una semplice "attesa": è tempo di conversione! «Rinnoviamo la nostra fede, attingiamo l’“acqua viva” della speranza e riceviamo a cuore aperto l’amore di Dio che ci trasforma in fratelli e sorelle in Cristo.» (Papa Francesco)

Ecco le proposte per bambini e ragazzi per questa Quaresima:

Quaresima per Giovani e Superiori

La Quaresima è un cammino di purificazione, in cui si coglie quali sono i punti saldi della nostra vita e quali sono i miraggi. È il tempo per riscoprire la natura della speranza che dovrebbe abitare in ogni cristiano anche, e soprattutto, di questo tempo. È il tempo per comprendere a quale salvezza siamo chiamati!

Ecco gli appuntamenti per la Quaresima per Giovani e ragazzi delle Superiori!

mercoledì 17 febbraio 2021

Carnevale annullato!

A seguito della diffusione della c.d. “variante inglese” del COVID-19, è necessario sospendere immediatamente tutte le attività ricreative e di animazione in oratorio – come pomeriggi animati, giochi organizzati o laboratori – incluse gli eventi di ogni genere e tipo in presenza legati al Carnevale previsti per il prossimo sabato 20 febbraio.


Oggi pomeriggio, con queste poche righe, l'avvocatura della diocesi ha comunicato la sospensione di tutte le attività ricreative, siamo quindi costretti ad annullare gli eventi in programma per sabato 20 febbraio organizzati in occasione del Carnevale.

Un ringraziamento a tutti gli Animatori e ai loro responsabili che in questi giorni stavano preparando un Carnevale a prova di Covid e che, nonostante le difficoltà, hanno voluto sognare di poter tornare a divertirsi e a far divertire bambini e ragazzi. Grazie!

Un saluto anche ai più di 80 bambini che si erano iscritti alle iniziative del Carnevale… ci dispiace veramente tanto non potervi vedere e non poterci divertire insieme. Speriamo di poterlo fare presto!

domenica 14 febbraio 2021

StartUp - Carnevale 2021

Carnevale ci aspetta e quest'anno, in tempo di pandemia, vuole spingerci al domani aiutando i nostri bambini a guardare al futuro dimenticando per qualche ora gli ultimi mesi di pandemia: quali lavori nasceranno domani e, soprattutto, quale lavori sceglieranno i bambini di oggi?

Certo le norme anti-Covid ci impediscono di fare grandi feste, ma, grazie a SUMMERLIFE - l'esperienza estiva di quest'anno - i nostri Animatori sanno bene come far divertire i bambini in sicurezza! Gli altri ingredienti per un Carnevale anti-Covid però, dovrete metterli voi genitori.

La partecipazione è consentita solo su iscrizione.
Per tutte le info visita la pagina

sabato 23 gennaio 2021

Settimana dell'Educazione 2020

 La pandemia ci ha costretto a chiudere l'Oratorio con tutte le sue attività. Ma l'Oratorio non vive solo di attività, l'Oratorio è fatto soprattutto di relazioni: con Gesù e con le persone. 


Per questo abbiamo pensato, in occasione della Settimana dell'Educazione, a due momenti di preghiera per ritrovarci e chiedere al Signore il dono della Sapienza per trasformare questo tempo di crisi in occasione per nuovi percorsi.

"Ma il compito educativo è essenziale perché non ci sia un popolo smarrito e vagabondo che non sa il nome né il senso delle cose e crede che distruggere o costruire, fare il bene o fare il male, dare la vita o toglierla siano equivalenti."
Mons. Mario Delpini 

martedì 19 gennaio 2021

#20 - Tempo di Attesa

“L'assenza attenua le passioni mediocri e aumenta quelle più grandi.”
François de La Rochefoucauld


Le giornate hanno un sapore un po' diverso in questo ultimo mese. È strano vedere il cielo limpido e terso dalla finestra di casa propria e dover trattenere l’istinto di uscire e mettersi in moto per poterselo godere fino all’ultimo raggio di sole.  È una situazione particolare che tutti stiamo sperimentando e alla quale speriamo di non doverci abituare troppo.

Aristotele diceva che l’uomo è un animale sociale: la sedentarietà, il distanziamento e lo stare isolati, lontani dalle altre persone, non sono caratteristiche che ci appartengono come esseri umani in generale e ancora meno come appassionati di montagna. Ci coglie un velo di malinconia al ricordo di tutti quegli incontri occasionali lungo i sentieri delle nostre Orobie sempre accompagnati da un sorriso e un saluto reciproco, mentre ora